Spigola al sale…dall’abbraccio deciso…

Ciao a tutti!!!

Oggi voglio condividere con voi una ricetta classica della cucina Italiana, ma in una veste più veloce, semplice e moderna:

Spigola al sale…dall’abbraccio deciso!!!

Io la preparo spesso, proprio perché ho sempre poco tempo e sono quindi spesso di corsa! 

Per questa ricetta potete usare sia la Spigola o  il Branzino, che  l’Orata, il risultato sarà sempre gustosissimo.

Il pesce ha delle proprietà nutrizionali notevoli e molti sono i benefici che riesce ad apportare, ma soprattutto rappresenta uno dei cibi maggiormente consigliati nella nostra dieta.

Prima di ogni altra cosa il pesce è ricco di proteine. Molti sono anche i grassi presenti, ma non si tratta di grassi “cattivi”, che fanno aumentare il colesterolo nel sangue. Si tratta per lo più di grassi insaturi, che contengono un’alta concentrazione di omega 3. Questi ultimi sono importanti per la prevenzione delle malattie cardiovascolari ed agiscono come dei veri e propri antiossidanti, che mantengono giovane il nostro organismo.

Il pesce contiene anche sali minerali, come calcio, fosforo e iodio. Fra le vitamine, è presente di più la A, ma notevoli sono anche le concentrazioni di vitamina B e D.

Ingredienti per questo piatto:

Per 2 persone

2 spigole di circa 250/300 gr.

Sale grosso iodato q.b.

La cottura al sale può essere realizzata in due modalità diverse. La classica è quella di coprire il pesce completamente con il sale grosso, in modo da creare una crosta. Per realizzare questo tipo di cottura usate solo il sale, senza aggiunta di ulteriori cibi (solitamente viene consigliato albume da mescolare al sale), non servono!!!

Cucinare e nutrirsi con la testa significa anche evitare gli sprechi!

Altra modalità, molto più veloce e semplice, e sicuramente con meno spreco di sale, è quella  di avvolgere il pesce in modo da formare un cartoccio con carta alluminio o carta forno, in pratica creare un “abbraccio deciso”…intorno alla Spigola!!!

Prendete un foglio per ogni Spigola.

Create, in questo caso,  sul foglio di alluminio un tappeto di sale grosso e appoggiateci su il pesce. Cospargete poi sul pesce altro sale grosso, basta un pugno di sale distribuito bene sulla superficie.

pesce 1

Chiudete il foglio di alluminio in modo da formare un cartoccio ben sigillato.

Infornate le Spigole a 250 gradi per circa 30 minuti…e ora, in attesa della cottura, potete benissimo fare altro. Io, come immaginerete…lo faccio. Lavatrici, doccia, telefonate, trovano il momento ideale in questo lasso di tempo!!!

Per informazione vi dico che ill principio di cottura di entrambe le modalità è lo stesso ed in entrambi i casi si sfrutta il fatto che il sale grosso (quindi assolutamente non usate quello fino che si scioglierebbe), protegge il pesce dall’asciugatura e ne permette la cottura senza far evaporare il liquido del pesce stesso. 

Questo tipo di cottura privilegia il gusto vero del pesce senza l’aggiunta di ulteriori ingredienti o grassi.

Potete accompagnare la Spigola con un’ insalata mista e della verdura grigliata.  

Otterrete un pranzo o una cena da chef!!!

P.S.: …mi raccomando…fate attenzione alle lische!!!

pesce 2

Vi saluto e vi auguro buona serata… e BUON APPETITO!!!

Giovanna

….Si riparte!!!

Ciao a tutti!!!     

Sono finalmente tornata…non mi dilungherò con delle spiegazioni….mi farò perdonare con delle sane e gustose ricette!!!

Per farsi perdonare cosa c’è di meglio del cioccolato??? Io ancora non l’ho scoperto….

Vi darò due ricette che hanno come protagonista il “cibo degli Dei”, come un tempo veniva celebrato.

Non è difficile credere che il cioccolato fosse davvero uno degli alimenti irrinunciabili per le divinità, alla ricerca di vigore e bellezza.

Non c’è alcun dubbio ormai che il cioccolato sia una autentica sorgente di preziose sostanze che garantiscono numerosi effetti benefici.

Il cioccolato favorisce il rilascio delle endorfine, sostanze che stimolano alcune zone del cervello, prevenendo depressione e stress, aumentando la sensazione di benessere e buonumore; stimola anche la produzione di serotonina, una sostanza che favorisce la tranquillità e il sonno e grazie all’apporto di fosforo favorisce la concentrazione e l’attenzione.

Il cioccolato è pieno di polifenoli, sostanze antiossidanti che combattono l’invecchiamento cellulare e numerose malattie cardiovascolari…Insomma è una fonte ricca di sostanze utili al nostro benessere fisico e mentale.

Il cioccolato da preferire è quello fondente, che è un vero toccasana per l’organismo.

Ma passiamo al dunque!!!

Le ricette che vi presento sono prese dal ricettario “Zaini”.  La Luigi Zaini S.p.A. è un’ Azienda dolciaria italiana, con sede a Milano. Produce e commercializza prodotti a base di cacao e a base di zucchero.

Visitate il loro sito…scoprirete tante meravigliose dolcezze.

http://www.zainispa.it/

La prima ricetta che vi farò conoscere è un connubio magico tra cioccolato e fragole…

Fantasia di fragole

fragole-al-cioccolato

Dosi per 4/5 persone

Ingredienti:

20 fragole

300 gr. di cioccolato fondente Emilia

Granella di mandorle

Lavate le fragole, asciugatele lasciando le foglie intatte, appoggiate su un tavolo un foglio di carta da forno, nel frattempo sciogliete a fuoco molto lento 300 gr. di cioccolato fondente Emilia, quando il cioccolato sarà completamente fuso spegnete il fuoco e lasciatelo intiepidire per qualche minuto.

Prendete le fragole singolarmente e, tenendole dalle foglie immergetele nel cioccolato fino a quando non saranno completamente ricoperte. Adagiatele sulla carta da forno e, a piacere, cospargetele con granella di mandorle o con delle piccole bacche di Goji.

Amando molto il gusto cioccolato menta, ho ricoperto alcune fragole con del cioccolato aromatizzato con delle foglioline tritate di menta.

La menta è utile in caso di disturbi gastrointestinali e favorisce la digestione.

Oltre a cospargerle con mandorle e bacche di Goji, potete usare anche la granella di nocciole.

La frutta secca come le bacche hanno veramente innumerevoli virtù.

La frutta secca è ricca di vitamine e sali minerali, ed inoltre aiuta a combattere il colesterolo.

Le bacche di Goji hanno un alto contenuto di antiossidanti, prevengono le malattie degenerative e quelle del sangue come il diabete, e forniscono un valido sostegno per l’organismo, rafforzando il sistema immunitario.

L’altra ricetta presa sempre dal ricettario “Zaini” è

Estate in città

bicchierini

dosi per 4 persone

Ingredienti:

4 albicocche mature

100 gr di cioccolato fondente Emilia Zàini

1 cucchiaino di limone

2 cucchiai di acqua

Prendete quattro piccoli bicchierini di vetro e metteteli a raffreddare nel freezer, nel frattempo sbucciate 4 albicocche ben mature e frullatele con un cucchiaino di limone e due cucchiai di acqua. Mettete il frullato in frigorifero. Sciogliete a bagnomaria 100 gr di cioccolato fondente Emilia, lasciatelo intiepidire. Una volta addensato il cioccolato prendete i bicchierini e immergete il bordo nella cioccolata sciolta e riponeteli in freezer per qualche minuto. Quando la cioccolata si sarà solidificata versate nei bicchierini il frullato e aggiungete qualche goccia di cioccolato fuso.

Servite subito. E’ un dessert, che vi farà fare un figurone!!!

Ricordate poi che le albicocche sono un ‘importante fonte di potassio, sale minerale fondamentale per il nostro benessere in questa stagione.

Io ho preparato questa ricetta con il melone, ricco di vitamine e sali minerali, e con le fragole frullate dopo averle messe in freezer per un oretta. Otterrete un bicchierino con una fresca granita.

Ho fatto da me anche il bicchierino.

Se  anche voi volete creare i vostri bicchierini, prendete delle piccole ciotole o bicchieri, capovolgeteli e foderateli con la pellicola.

Fate sciogliere del cioccolato fondente Zaini. Prendete un sacco a poche e ricoprite completamente le ciotole o i bicchieri foderati, e riponete in freezer per un’oretta.

Quando il cioccolato si sarà solidificato, staccate semplicemente la forma dal cioccolata,

et voilà ecco i vostri contenitori, interamente commestibili!!!

cestini cioccolato

Entrambe le ricette sono un trionfo per il palato e per il benessere!!!

Provatele e fatemi sapere!

“Cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia.”
(Heinz Beck)

…e queste ricette sono poesia…

Giovanna

Viaggio per Diano Marina!!!

Ciao a tutti!

Domani, 28 aprile, a Diano Marina, Aicca Liguria organizza una gara canina, ed io, come Coordinatrice Nazionale di Aicca Onlus non potevo mancare!

Per questa ragione Adelaide, una mia collega, ed io siamo partite ieri per esserci.

Entrambe amiamo mangiar bene anche fuori casa, soprattutto se l’alternativa è il triste panino dei distributori. Per questo abbiamo deciso di preparare un’insalata di riso da poter gustare in tranquillità una volta accomodate in treno.

Avevamo programmato tutto nei minimi dettagli.

Dovete sapere che per mia natura, io non amo assolutamente fare programmi, e ogni volta che invece decido di farli, mi rendo conto di quanto siano inutili!!!

Il programma prevedeva: appuntamenti di lavoro durante la mattinata in ospedale a San Donato Milanese; partenza alle ore 14.53 con il primo treno da Milano; cambio alle ore 15.33; pranzo alle ore 15.40 e arrivo alle ore 18.33 a Diano Marina…impossibile fallire, no?

Invece SI, per noi l’impossibile è diventato possibile!

L’unico punto, della nostra tabella di marcia di tutto rispetto, a cui ci siamo attenute è stato quello della mattinata, per i restanti punti le cose sono andate diversamente: abbiamo perso tutti i treni!

In effetti un treno l’abbiamo preso… peccato fosse diretto nella direzione opposta alla nostra,  annunciato per errore sul binario sbagliato!

Dopo i primi 5 minuti di smarrimento (..magari saranno stati 10! ), abbiamo preso in mano la situazione, e ci siamo affidate al caso. Il “caso” ci ha riservato un treno per Diano Marina 3 ore dopo!

Noi senza scomporci, del tipo: la classe non è acqua, ci siamo accomodate nella sala d’attesa della stazione di Pavia (come siamo arrivate da Milano a Pavia??? sarebbe veramente troppo lunga da raccontare…), e abbiamo gustato allegramente la nostra “Insalata business rice”!

Questi gli ingredienti per 2 persone:

120 gr. di riso integrale ( o quello che preferite)                   100 gr. Petto di pollo

2 zucchine medie                                                                    4 foglie di salvia

peperoncino                                                                            2 spicchi di aglio

2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva                                sale q.b.

Lessate in una pentola con dell’acqua bollente salata il riso. Nel frattempo lavate e tagliate le zucchine a dadini medi, e conditeli con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva., la salvia, il peperoncino, l’aglio in camicia  e il sale.

Preparate una teglia con della carta da forno inumidita dove disporrete le zucchine condite. Infornate tutto per 15 – 20 minuti a 250 gradi, lasciatele cuocere fino a quando saranno leggermente dorate. Queste zucchine potrete servirle anche come contorno, sono veramente appetitose!

Prendete il petto di pollo, tagliatelo a striscioline, e rosolatelo in una padella antiaderente con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, per circa 5 minuti.

Quando il riso sarà pronto, scolatelo e passatelo sotto l’acqua fredda, in modo che possa tenere la cottura senza scuocere.

Condite il riso con mezzo cucchiaio d’olio, con il pollo e le zucchine, da cui avrete tolto l’aglio. Mescolate e servite… oppure, come nel nostro caso, mettetelo in un contenitore e portatelo via con voi!!! E’ veramente squisito!!!

Suggerimento:

Con questo pollo e queste zucchine potete condire anche della pasta o del Cous Cous, il risultato sarà sempre lo stesso: un piatto veramente prelibato!

 

Risotto pollo zucchine

Come prima ricetta:  il mio piatto preferito: Spaghetti alle Vongole.

Perché:

 1.E’ buonissimo!

2.Le vongole sono ricche di vitamina A (sviluppo dell’organismo) di fosforo, (elemento strutturale di ossa e denti), potassio e proteine (difese immunitarie).

L’aglio è un alimento nobilissimo: concorre ad abbassare la pressione arteriosa; aiuta ad abbassare il colesterolo; combatte le infezioni intestinali.

Il prezzemolo è ricco di sali minerali.

Il peperoncino migliora la circolazione del sangue, rinforza le pareti dei vasi sanguigni e riduce la possibilità di formazione di trombi. Il potassio che contiene, contribuisce ad equilibrare la pressione del sangue.

L’olio extravergine d’oliva (da usare in quantità minime) non determina accumulo di colesterolo nell’organismo, è il più digeribile fra tutti i grassi.

 A questo punto mi chiedo perché non siate già usciti per comprare le vongole!

 Ci servono i seguenti ingredienti per 4 persone:

 320 gr. di spaghetti; provate anche gli spaghetti integrali, in tal modo terrete sotto controllo anche i livelli glicemici.

 

1 kg di vongole veraci                         1 mazzetto di prezzemolo                            2 spicchi d’aglio

 

Peperoncino q.b                    4 cucchiai di olio extravergine d’oliva     sale marino fino e grosso q.b.

 Pulire le vongole è una questione un po’ lunga ma non abbandonate il campo!

IMG00625-20130418-1424Sarebbe consigliabile lasciarle qualche ora, almeno 2, in ammollo in un recipiente con abbondante acqua salata (sale grosso)  per permettere lo spurgo di eventuali impurità. Un trucchetto per eliminare subito le vongole che contengono sabbia è quello di picchiettarle una ad una su un tagliere dalla parte dell’apertura. Se uscirà della sabbia scura significa che la vongola ne è piena zeppa, buttatela via. Diversamente lasciatele in ammollo per il tempo che avete e filtrate almeno due volte il liquido di cottura delle vongole una volta aperte.

Quando le vongole saranno pronte per la cottura, preparate una pentola capiente dove farle aprire a fuoco vivace. Andranno  tolte dal fuoco immediatamente dopo la completa apertura. Per questa operazione nella pentola vanno messe solo le vongole.

Una volta aperte, le vongole vanno separate dal liquido che si sarà formato, e che andrà filtrato.  A  parte mettete a imbiondire gli spicchi d’aglio schiacciato o intero e del peperoncino nell’olio e, non appena l’aglio sarà dorato, versate il liquido di cottura delle vongole e fatelo addensare un po’.

Nel frattempo tritate il prezzemolo e mettete a cuocere gli spaghetti in acqua bollente. Aggiungete le vongole al condimento addensato, e fate cuocere per pochi istanti.

Quando saranno pronti gli spaghetti, preferite la cottura al dente poiché evita gli sbalzi glicemici, fateli poi saltare pochi istanti con il condimento e una spolverata di prezzemolo.

 

Il piatto è pronto!!!